Seguici su

Dal campo di calcio ad Auschwitz

Pubblicata il 17/01/2020
Dal 24/01/2020 al 24/01/2020

Venerdì 24 gennaio 2020 - ore 20:45 - Teatro "Aldo Rossi" di Borgoricco
 
Dal campo di calcio ad Auschwitz
Racconto teatrale con videoproiezioni
scritto e interpretato da Davide Giandrini
pianoforte - Giovanni Rosina
 
Arpad Weisz è stato un buon giocatore di calcio, e uno dei più grandi allenatori. Nel 1938 “il miglior mister che c’è in circolazione” è conteso dalle squadre più titolate del campionato italiano. Il suo Bologna quell’anno è primo in classifica, ma Arpad, ebreo ungherese, in seguito alla promulgazione delle leggi razziali, deve lasciare insieme a tutta la famiglia il lavoro e l’Italia.
Sparisce improvvisamente da un giorno all’altro, riparando con la moglie e i due figli prima a Parigi, e poi a Dordrecht, una cittadina dei Paesi Bassi dove riprende ad allenare la piccola squadra locale.
Poco dopo viene però raggiunto, e la sua famiglia divisa. La moglie e i figli vengono deportati ad Auschwitz dove troveranno la morte nelle camere a gas di Birkenau, mentre Arpad viene assegnato ad un campo di lavoro dell’Alta Slesia. Rimane in vita per altri quindici mesi, fino a trovare la morte, per freddo e per fame, ad Auschwitz.
 
Ingresso libero con offerta responsabile
 
Per informazioni:
049 9337931
biblioteca@comune.borgoricco.pd.it

Allegati

Nome Dimensione
Allegato Eventi A. Rossi 2020_page-0007.jpg 434.39 KB


Facebook Twitter
torna all'inizio del contenuto